Slovenia On-the-Road tra Lubiana, le Grotte di Postumia e le Gole di Vintgar. Una vacanza con Bambini e Neonati.

La famiglia cresce ma noi non vogliamo rinunciare alle vacanze. Per la prima vacanza in quattro abbiamo scelto la Slovenia On-the-Road. Tra Lubiana, le grotte di Postumia, le gole di Vintgar e tanto altro.

E’ Giugno e siamo pronti per partire per la Slovenia, la nostra prima vacanza in quattro. Ludovica ha poco più di 2 anni e Camilla festeggerà i suoi primi 4 mesi a Lubiana. Abbiamo scelto la Slovenia perché, nonostante il viaggio della speranza che avremmo dovuto fare in macchina, il papà non voleva prendere un volo aereo prima dei 6 mesi di Camilla.

Mi rifarò per la vacanza di Settembre… Staremo vicino ma andremo comunque abbastanza lontano da dover prendere un aereo.

Siccome mio marito dice sempre che siamo delle anime in pena, non ci bastava andare in Slovenia, fermarci a Lubiana, e prendere questi 8 giorni di relax. No. Dopo l’Islanda e l’Olanda, facciamo un bell’On-the-Road del paese… Lubiana, le grotte di Postumia, le Gole di Vintgar, il Castello, il lago di Bled. E ancora, Pirano, Lipica, l’arboreto… Un massacro insomma.. In più era scoppiata la bolla di caldo. Le temperature non sono mai scese sotto una media di 30 gradi e si sa che i bambini col caldo non vanno molto d’accordo.
Comunque…. eravamo lì e abbiamo fatto del nostro meglio.

Come primissima cosa sappiate che appena entrati in Slovenia, se volete girare sulle autostrade Slovene dovete comprare la Vignetta/Vinjeta, il bollino autostradale. 15 euro la settimana, 30 euro per il mese, (dato aggiornato a Giugno 2019).

Ecco com’è stata la nostra prima vacanza in 4:

Le prime tre notti siamo stati a Postumia, avevamo scelto un Agriturismo bellissimo, il Turisticna kmetija Pri Malnarjevih. Poche camere, immerso nel verde, giochi per bambini tra trampolino, scivolo e altalene. A richiesta, possibilità di avere la cena.

Per questi giorni avevamo programmato la visita alle Grotte di Postumia, ve ne parlo qui, e al Castello di Predjama. Ludovica è rimasta entusiasta della visita di questa fortezza costruita all’imboccatura di una caverna. Una volta all’interno si passa tra i suoi quattro piani di scale e stanze, fino ad addentrarsi all’interno della caverna. Uno spasso per i bambini un po’ di tutte le età.
Qua lasciate perdere i passeggini. Noi abbiamo lasciato il nostro dalla biglietteria, ed essendoci dimenticati il marsupio, la povera Camilla è stata in braccio tutto il tempo della visita. Dimenandosi ogni tanto perchè stava scomoda……

Già che eravamo in zona siamo andati anche a Lipica e Pirano.

Lipica, un piccolissimo borgo a confine con l’Italia famoso appunto per l’allevamento dei cavalli lipizziani, una razza equina dal manto bianco molto elegante. Neanche da dire che Ludovica è impazzita e siamo stati tutto il pomeriggio insieme ai cavalli.

Pirano, con il suo porto, le piccolissime stradine tra i palazzi d’epoca, la passeggiata sul lungo mare, la sua architettura gotico-veneziana, che la rendono una cittadina stupenda. Ricorda un po’ Portofino, Porto Cervo, Saint Tropez…

Passati questi primi giorni ci siamo spostati a Lubiana, qui abbiamo scelto un appartamento in centro città per nostra comodità. Apartments Mabo sarebbe diventata la nostra base per il resto della vacanza.

Un giorno l’abbiamo dedicato alle Gole di Vintgar, stupende!!!,ve ne parlo qui. E al lago di Bled. Lago dalle acque trasparenti con al centro un isolotto con la chiesa. Questo isolotto è raggiungibile con piccole barchette che si affittano in loco sulla sponda del lago. Noi dopo un abbondante pranzo sloveno, ci siamo limitati a fare una passeggiata lungo il lago e lasciare Ludovica un po’ libera. Con Camilla così piccola, passeggino, in una barchetta sotto il sole, non ci è sembrato il caso.

Lubiana per i bambini offre molto tra il Teatro delle marionette, la Casa degli Esperimenti, il Museo di storia naturale e il Museo Etnografico, ma noi non siamo riusciti a fare nulla di tutto ciò. La Ludo e la Cami sono ancora troppo piccole e quindi abbiamo fatto altro.

A Lubiana ci siamo mossi solo a piedi ed abbiamo per lo più girato la città tra merende, aperitivi e cene.

Siamo stati al Castello di Lubiana salendo con la funicolare che parte dalla città vecchia. Ludovica era felicissima, una volta scesi ha continuato a dire: “Ancora, ancora..”. Salendo e scendendo si può ammirare Lubiana dall’alto. Camilla era nel passeggino, nessuna difficoltà e nessuna controindicazione per prendere la funicolare, si è solo un po’ più ingombranti.

La visita al solo castello è libera. Non appena arrivi in vetta c’è una grande piazza, dalla quale si parte per visitare le diverse aree del castello. Ci sono anche bar e ristoranti. Ludovica si è divertita come una matta a correre di qua e di là.

Girando per la città siamo stati al Mercato centrale, sul ponte del Drago e sul triplo ponte, un giro a Metelkova Mesto, cuore della cultura alternativa a Lubiana. E le infinite passeggiate nelle zone pedonali ai lati del fiume, dove Ludovica poteva camminare da sola senza troppe restrizioni. Queste passeggiate erano i momenti nei quali la piccola Ludo era più felice e tranquilla.

Lungo le sponde del lago c’è l’imbarazzo della scelta tra bar, ristornati e gelaterie. Sedetevi tranquilli in uno di questi tavolini per godervi un bell’aperitivo. Molto in voga lo Spritz. Oltre che con l’Aperol, anche con l’Hugo, (Liquore ai fiori di sambuco).

Due giorni li abbiamo dedicati ai parchi.

Un giorno siamo stati al Parco Tivoli, raggiungibile a piedi, in macchina o con i mezzi pubblici essendo in città. Il giorno in cui siamo andati c’era un evento dedicato alla promozione dello sport e delle attività per i bambini, quindi neanche da dire quanto si è divertita Ludovica che non voleva più andare via.

Dentro al parco c’è anche uno Zoo, che per ovvi motivi noi non siamo riusciti a visitare…. Ludovica era troppo impegnata a fare le mille attività proposte….

L’altro giorno siamo stati all’Arboreto Volcji Potok, a una ventina di minuti di macchina da Lubiana. Un immenso parco botanico con parchi giochi per bambini, fiumiciattoli, laghetti dove si può dare da mangiare ai pesci. La serra delle orchidee, la serra delle piante grasse e la serra con le farfalle. La stanza magica, il roseto. Diciamo che ce n’è un po’ per tutti i gusti e non avrete tempo di annoiarvi. I bambini possono correre liberamente dove vogliono e sfogare la loro energia e felicità, Ludovica si è divertita tantissimo. All’ingresso si possono anche prendere dei carrettini da trainare dove ci si possono mettere dentro i bambini.
All’entrata/uscita del parco c’è un chioschetto che fa piatti tipici locali molto buoni ad una cifra veramente bassa. Se siete in zona per pranzo andate lì e andate sul sicuro.

Il nostro viaggio in Slovenia è trascorso così, in famiglia, cercando di rendere la vacanza più bella possibile per Ludovica. Volevamo fare qualcosa soprattutto per lei, per farle capire che l’arrivo della sorellina non le ha portato via nulla, anzi, può solo che averla arricchita.

Camilla, che dire, è stata bravissima. E’ stata portata a destra e manca dentro al suo passeggino. Non si è lamentata mai, a parte un giorno che faceva particolarmente caldo e ha smesso di piangere solo quando l’abbiamo spogliata lasciandole solo il pannolino….

E’ una destinazione che ci sentiamo di consigliare per una famiglia, con bambini di tutte le età. Come l’Islanda e l’Olanda, anche la Slovenia i presta molto ad un viaggio On-the-Road. Nessuna fretta per visitare diversi posti perché si ha il tempo di fare tutto nel giro di 1 settimana/10 giorni. Una volta arrivati a Lubiana, tutti i posti più interessanti sono raggiungibili con 1 oretta e mezza di macchina massimo.
Si riesce a fare tutto molto tranquillamente.

 

Vieni a trovarci su Instagram: simplecrazyfamily
e sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

 

POTRESTI ANCHE LEGGERE

simplecrazyfamily
Chiudi il menu