A spasso per la Toscana tra Siena, Montalcino, Montepulciano e San Giminiano con la nostra bambina di 7 mesi.

A volta capita che, di punto in bianco, si senta il bisogno di “scappare” dalla routine per riordinare le idee. Siena con i suoi dintorni sono stati per noi una meta perfetta per rigenerarci.

E’ Ottobre e abbiamo voglia di prenderci qualche giorno tutto per noi. Avendo deciso all’ultimo e non volendo fare troppi chilometri in macchina, decidiamo di andare a Siena, Montalcino, Montepulciano e San Giminiano. Nessuno dei due c’era mai stato. Tre giorni e due notti, il tempo appena sufficiente per disintossicarci dalla vita Genovese.

Ludovica ha 7 mesi quindi decidiamo di cercare una sistemazione al di fuori del centro città. Un po’ in campagna, dove la bambina possa stare all’aria aperta e noi goderci il panorama sui colli senesi sorseggiando del buon vino. Abbiamo così scelto l’Agriturismo La grotta di Montecchio a due passi da Siena. E’ immerso nel verde, le camere sono molto grandi e danno il lettino. Per le più lanciate nel cucinare in vacanza c’è anche la cucina.

Il proprietario gentilissimo ci ha dato qualche idea su qualche mini-tour dei posti migliori da vedere alla scoperta della zona. Alla fine decidiamo per Siena, Montalcino, Montepulciano e San Giminiano.

Ludovica è ancora abbastanza piccola per seguire i nostri ritmi. Come per la vacanza in Olanda, siamo attrezzatissimi con thermos, minestre, omogeneizzati, biberon MAM, latte e quant’altro. Così possiamo stare fuori tutto il giorno e rientrare per darle la cena.
Per noi ovviamente abbiamo deciso che andare a cena fuori era la scelta migliore.

Il giorno dell’arrivo è dedicato a Siena.

Arriviamo lì tarda mattinata, lasciamo la macchina in uno dei parcheggi subito fuori il centro città. Ludo nel passeggino e via, si parte alla scoperta della città a piedi. Città ricca di sali-scendi, il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità UNESCO. E’ una città bellissima.

Piazza del Campo con il Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia la fanno da padrona. Questa enorme piazza fatta a forma di conchiglia ancora oggi è la sede del palio. Ricca di ristoranti e negozi di souvenir di ogni genere, è comunque riuscita a mantenere un suo carattere e una sua autenticità. D’obbligo sedersi a terra per ammirare i palazzi e il cielo sovrastante, la classica immagine da cartolina.

Altra tappa che abbiamo fatto è stato il Duomo di Siena, non siamo entrati, ma da fuori spiccano i colori del bianco e del nero in tutta la sua maestosità. Molto bello. Non volendoci massacrare e volendo dare un po di tranquillità alla bambina, la giornata passa all’insegna delle passeggiate per le vie di Siena, un sali-scendi di vicoletti stupendi.

Il secondo giorno lo dedichiamo a Montepulciano e Montalcino.

Prima tappa Montepulciano.

Conosciuta per il suo vino Nobile, è una città medioevale circondata da vigneti situata sulle colline toscane. E’ piccolina, Piazza Grande con il palazzo Comunale, il Duomo, (cattedrale di Santa Maria Assunta), e La Torre dell’orologio o di Pulcinella. Un panorama mozzafiato che domina dall’alto tutte le vigne che la circondano.

Abbiamo visitato i sotterranei di una cantina e alla fine abbiamo fatto una degustazione di Nobile e Vin Santo, dove è scattato automaticamente l’acquisto. Ludovica è stata in braccio per ovvi motivi, scalette e piccoli corridoi dove era impossibile far passare il passeggino.

Poi Montalcino.

Famosissimo per il Brunello, anch’esso è un borgo medioevale dominato da un antico castello. Anche qua il panorama fa da padrone. Colline di vigneti che si perdono nell’orizzonte.

L’ultimo giorno, durante il viaggio di rientro verso casa, ci siamo fermati a San Gimignano.

Per noi la più bella di tutte. Un paesino piccolissimo, fiabesco e romantico ai nostri occhi. Un piccolo gioiellino. Borgo medioevale rimasto per lo più intatto nel suo aspetto, conserva ancora 13 delle sue 72 torri.

In questo periodo Ludovica aveva 7 mesi, è stato tutto molto gestibile e piacevole. Se si vuole pensare ad un lungo week end rilassante, è sicuramente un posto da visitare. Tra i paesaggi meravigliosi, il buon vino e la buona cucina, si puo’ passare del tempo di totale tranquillità con la propria famiglia.

 

Vieni a trovarci su Instagram: simplecrazyfamily
o sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

POTRESTI ANCHE LEGGERE

simplecrazyfamily

Ciao!!! Sono Giorgia, mamma di due bimbe, Ludovica e Camilla. Questo piccolo spazio tutto per me è nato dall’idea di condividere con voi la nostra vita da genitori e le mie passioni tra viaggi e cucina. Nessuna enciclopedia della brava mamma, ma semplicemente le nostre avventure.

CHI SONO
simplecrazyfamily
Chiudi il menu