Islanda on the road: cosa vedere? Diario di un viaggio in una terra sorprendente e affascinante.

L’Islanda. Un luogo magico, unico al mondo. Quali i luoghi da vedere? Scopriamoli insieme, nel diario del nostro viaggio.

Forse avete già letto l’articolo sui consigli pratici per un viaggio in Islanda o forse no, qua di seguito vi racconterò cosa potrete vedere e come può essere un viaggio ideale per bambini.

Maggio 2015, un anno un po’ particolare, ricco di avvenimenti e cambiamenti, se avete voglia di saperne di più leggete qui, abbiamo prenotato anche per l’Islanda. Viaggio interamente scelto e voluto da mio marito, che aveva deciso che più di 3 ore di volo io non avrei dovuto fare. Per un po’ ho cercato di dissuaderlo ma alla fine, piuttosto che stare a casa, ero disposta ad andarmi a prendere del gran freddo e neve a Maggio in Islanda. Lonely Planet alla mano ho organizzato l’on-the-road risultato alla fine il più bello che abbiamo fatto fino adesso. Anni dopo faremo anche l’Olanda, in 3, e la Slovenia in 4.

Non mi aspettavo nulla, ma mi ha stupito fin dal primo momento che siamo arrivati.

Di solito non mi piace tornare nei posti dove sono già stata, sono pochi i posti dove mi sono ripromessa di riportarci le mie figlie. L’Islanda è uno di questi.

Il paese è ricco di paesaggi naturali che ti lasciano senza fiato, gli elementi naturali la fanno da padrona. Con le sue numerosissime e immense cascate, dove ci si può camminare sotto, i geyser che spruzzano davanti ai tuoi occhi, le pozze di fango che ribollono e inondano l’aria di zolfo.

Che dire dei ghiacciai che si fanno strada tra i campi di lava, tanti e diversi. Li puoi scalare, ci puoi camminare sopra e puoi addirittura vedere come si staccano i pezzi di ghiaccio a formare iceberg che fluttuano nell’acqua fino ad arrivare in spiaggia per arenarsi e aspettare le onde del mare che li prendano con se. Questo spettacolo a Jokulsarlon è un qualcosa di indescrivibile, ti fa sentire quanto si è piccoli davanti alla maestosità della natura.

Per raggiungere i Fiordi Orientali è un ripido sali-scendi di lingue d’asfalto in mezzo a maestose montagne innevate intagliate da cascate che terminano in piccolissimi villaggi di pescatori.

Girando in macchina si passa dal paesaggio lavico, ai verdi pascoli di agnelli e cavalli, a una distesa di muschio spesso diversi centimetri che dà l’idea di camminare su un soffice tappeto.

Vulcani, Geyser, ghiacciai e cascate, tutte cose che i bambini hanno studiato e che hanno visto solo in un libro qui avrebbero modo di vedere da vicino. Per questo penso che per loro potrebbe essere il viaggio della vita.

Le piscine naturali formano lagune geotermali dove farci il bagno può diventare un’esperienza unica anche per i vostri figli, visto che non sono vietate ai minori. Noi siamo andati in quelle di Myvatn, altamente consigliate.

E poi le giornate, lunghissime, le ore di luce sono di gran lunga superiore a quelle buie, vedere a mezzanotte il cielo coi colori del tramonto è stupendo.

L’unica parte negativa, se così si può dire, è il non essere riusciti a vedere l’Aurora Boreale. Nonostante ci siamo svegliati diverse volte nel bel mezzo della notte nei posti dove c’erano le giuste caratteristiche, nulla, l’Aurora Boreale non si è fatta vedere.

L’Islanda è un’esperienza di vita, sotto certi punti di vista è un viaggio mistico, unico e indimenticabile.

Io ero partita senza aspettative ed ho scoperto un paese bellissimo. Un paese che mi porto nel cuore, dove tornerò di sicuro con le bimbe quando saranno abbastanza grandi per apprezzare tutto questo.

Se volete dei suggerimenti pratici per organizzare il vostro viaggio in Islanda, qua potete trovare piccoli consigli per non arrivare impreparati in questa magnifica terra.

Se siete interessati ai viaggi On-the-Road, leggete anche le nostre esperienze in Olanda e in Slovenia. Queste ultime in formato famiglia.

 

Vieni a trovarci su Instagram: simplecrazyfamily
e sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

POTRESTI ANCHE LEGGERE

simplecrazyfamily
Chiudi il menu