Genova: sagra della zucca di Murta. Una festa tra buon cibo e intrattenimenti per tutta la Famiglia.

Lo sapevate che nell’entroterra Ligure, su una collina alle spalle di Bolzaneto, in Autunno ha luogo una delle feste più attese dell’anno? La regina della festa è proprio la zucca.

Se dico zucca la maggior parte di voi pensa ad Halloween e alle sue lanterne. Per noi Genovesi invece vuol dire anche festa della zucca di Murta. Una sagra dove la regina è appunto la zucca. Noi ci siamo stati la domenica con le nostre ragazze, e devo dire che ci siamo divertiti tutti, e anche molto. Oltre ad aver anche mangiato bene. Adesso vi racconto un po’ cosa potrete trovare e come arrivarci.

La Festa

Si svolge a Murta, piccolo paesino situato sulle colline sopra Bolzaneto. Una delle feste più attese e piacevoli dell’autunno Genovese. Unisce gastronomia, concorsi e tanto divertimento. E’ una tradizione che va avanti ormai da anni. Direi 33 visto che quest’anno è la 33esima edizione. Il tema dell’edizione di quest’anno, 2019, è: “Murta: la zucca dice…trentatré! Il benessere che arriva dalla natura”.

La regina di questa festa è appunto la zucca, in ogni sua forma e colore. Eh si’, perché se ne contano a centinaia di tipologie diverse di questo ortaggio. Una decina, invece, le specie più usate nella cucina italiana. A noi per esempio piace molto, quindi in autunno ci ritroviamo spesso a mangiare la zucca. Si presta molto alla cucina di diversi piatti, sia dolci che salati. Noi quest’anno abbiamo provato per la prima volta i tortini. Qui potete trovare la ricetta dei nostri tortini di zucca.

La gara delle zucche

A Murta, ogni anno, accorrono numerosi gli espositori. Nei giorni della festa ci sono centinaia di zucche in esposizione da votare per decidere qual’è la zucca più grossa, la più bella, la più lunga e la più strana. Ludovica si è divertita tantissima a fare la piccola giudice. Tra lo stupore e l’incredulità di vedere tutte queste zucche cosi’ strane e diverse, camminava felice decidendo quale fosse quella che meritasse il suo voto.

Tutte queste zucche si trovano su un percorso che inizia dal cancello sulla destra prima della chiesa. Per entrare si fa un’offerta e viene dato il foglietto per votare, oltre ad un adesivo con scritto “I Love Murta”. Si è accolti da un’enorme “zucca medico” disegnata che osculta un ramarro e poi si parte alla scoperta delle cucurbitacee. Devo ammettere che ce n’erano alcune davvero belle. Ad esempio noi siamo rimaste affascinate da una in particolare: grossa come un melone, buccia verde scuro con sopra dei gruppi di macchioline verde chiaro a formare come piccoli mazzi di fiorellini. Ludovica finiva a guardarsi sempre quella, cosi’ si è aggiudicata i nostri voti di zucca più bella.

Il Cibo

Inutile dire che troverete anche cibo. Tanto tanto cibo. Io infatti consiglio di andare lì per pranzo. Troverete tantissimi angoli dedicati al cibo dove la regina indiscussa sarà sempre la zucca. Le torte dolci e salate, i tortelli, la pasta, le frittelline e tanto altro. Le frittelline di zucca, noi le abbiamo scelte con lo zucchero, sono veramente squisite. Piccoline, tonde, Ludovica se le mangiava in un solo boccone. Noi le abbiamo accompagnate con un bel bicchiere di Vin Brulè.

All’arrivo, proprio in piazzetta, nel locale sulla vostra destra, oltre alla vendita delle zucche ornamentali, potrete trovare anche la marmellata, la crostata e il distillato di zucca. Le torte di zucca le fanno anche da asporto. Dimensione piccola o grande e messe in pratici cartoni da pizza. Potete trovare anche i ravioli alla zucca che vengono venduti al chilo. Diciamo che il cibo non manca di sicuro!!

Come raggiungere la sagra

Noi abbiamo deciso di andare in macchina. Con due bambine per noi più semplice. Bisogna posteggiare la macchina sullo stradone che costeggia il Polcevera e all’inizio della strada che porta su a Murta ci sono le navette. Hanno intensificato le corse del 74 in modo da offrire un servizio navetta per salire e scendere. Volendo si può fare anche a piedi, però ci vuole almeno una mezz’ora su di una strada abbastanza ripida.

Noi siamo scesi a piedi, anche perché gli autobus erano troppo pieni e col passeggino era tutto tranne che semplice. A scendere ci abbiamo messo una ventina di minuti scarsi. Un po’ su strada normale e un po’ di scorciatoie, alla fine è stata una camminata piacevole.

Il nostro consiglio è assolutamente di andare e divertirvi.

Oltre a tutto ciò che ruota intorno al mondo della zucca ci sono diverse attività di intrattenimento per bambini. Come il laboratorio del miele, le attività didattiche dell’Osservatorio astronomico di Genova o il truccabimbi. Diciamo che ci sono divertimenti per tutti. Ogni famiglia può scegliere come meglio gestire la giornata in base alle esigenze dei propri bambini. E’ comunque un’ottima occasione per passare una giornata in famiglia, all’aria aperta senza andare troppo lontani da casa.

 

Vieni a trovarci su Instagram: simplecrazyfamily
o sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

POTRESTI ANCHE LEGGERE

simplecrazyfamily

Ciao!!! Sono Giorgia, mamma di due bimbe, Ludovica e Camilla. Questo piccolo spazio tutto per me è nato dall’idea di condividere con voi la nostra vita da genitori e le mie passioni tra viaggi e cucina. Nessuna enciclopedia della brava mamma, ma semplicemente le nostre avventure.

CHI SONO
simplecrazyfamily
Chiudi il menu