Come preparare una valigia con la bambina in pieno svezzamento. L’organizzazione del nostro primo viaggio in 3 in Olanda.

Olanda tra biberon, thermos, omogeneizzati e brodo vegetale. Con un po’ di organizzazione la nostra prima vacanza con la bambina in pieno svezzamento è andata benone. Ecco come abbiamo preparato le valige.

E’ Settembre 2017 ed è arrivato il momento della nostra prima vacanza in 3. Siamo ancora alla prese con lo svezzamento, tra la pappa a pranzo e il biberon la sera. E’ la prima estate della piccola, è calda, afosa e lei patisce tanto il caldo. I mesi più caldi sono trascorsi con i bagni in piscina a Pietra Ligure e la campagna coi nonni tra Crocefieschi e Osiglia. Per Settembre abbiamo deciso che il giro dell’Olanda sarebbe stato il viaggio che avrebbe messo d’accordo tutti.

La piccola Ludovica compierà i suoi primi 7 mesi ad Amsterdam.

-43

E’ stata 4*scelta l’Olanda perchè: 1) il clima nè troppo caldo e nè troppo freddo, (anche se molto piovoso!!!), sarebbe stato buono per la bambina. 2) Il paese è abbastanza piccolo da poter essere girato e visitato tutto tranquillamente in macchina. Potete leggere qui il nostro viaggio in Olanda on-the-road.

Abbiamo preso un volo di linea KLM perché più comodo vista la partenza da Genova. Per di più, la compagnia ci dava le valigie da imbarcare per tutti, una valigia in più per la bimba e il passeggino. Quando si inizia a viaggiare con i figli i bagagli lievitano notevolmente. Ludovica era ‘mezza svezzata’ diciamo, quindi a pranzo minestra e a cena latte, pertanto dovevamo partire con tutto. E quanto dico tutto vuol dire proprio TUTTO.

Nel fare le valigie, come prima cosa abbiamo messo tutto ciò che per noi era di vitale importanza per lo svezzamento e il mangiare di Ludovica:

– Fornelletto elettrico portatile.
– Pentolino.
– Frustino, ne avevamo comprato una piccolina e pratica da Tiger.
– Thermos.
Questi “attrezzi” ci servivano ogni mattina per preparare il pranzo alla piccola, metterlo nel thermos per tenerlo caldo prima di raggiungere la “tappa pappa” prestabilita della giornata.
– Omogeneizzati. In abbondanza, ne avevamo calcolati più di uno al giorno.
– Brodo vegetale in polvere, (quello della Plasmon è quello che a Ludovica è sempre piaciuto di più).
– Tanto Latte in polvere.
Biberon, assolutamente MAM, fedelissimi compagni di viaggio e praticissimi.
– Pannolini, giusto per i primi giorni visto che le prime notti sarebbero state a Giethoorn, un piccolissimo villaggio nel nord, scoprite qualcosa di più del nostro viaggio leggendo qua.

Ci tengo a precisare che in Olanda hanno ovviamente omogeneizzati di ogni tipo. Non hanno le nostre marche, ma hanno le loro.

La grande differenza è che hanno barattoli più grossi. Per esempio non hanno il barattolino da 80gr, vanno dai 100/120gr a salire. Ne abbiamo comprato qualcuno da far provare a Ludovica ma, per fortuna che eravamo partiti attrezzati, perché non le sono piaciuti. Quando le abbiamo fatto la pappa con gli omogeneizzati comprati lì non c’è stato verso di fargliela mangiare. Evidentemente si era abituata ad altri gusti. Ma ci è capitato anche con le farine, quella di riso non le è mai piaciuta.

Abbiamo proseguito nel fare i bagagli con i vestiti per la piccola. Ludovica, fin dal giorno che è nata ha sempre rigurgitato, tanto o poco ma l’ha sempre fatto sia col latte che con la minestra, soprattutto nel primo periodo. Quindi vi lascio immaginare la quantità di vestiti che ho sempre lavato. Dovevo partire con le scorte. Ci sarebbe stato il rischio di dover lavare qualcosa, ma portandoci dietro praticamente tutto il suo guardaroba il rischio sarebbe stato ridotto al minimo.

Va da se che abbiamo terminato le valigie con le nostre cose, ridotte al minimo indispensabile.

Non volevamo partire stra-carichi, e siamo finiti facendo i calcoli male con la roba per noi adulti. Verso fine vacanza mi sono ritrovata a dover lavare un paio di magliette e qualche pezzo di biancheria intima perché stavamo finendo le cose. Eravamo talmente tanto concentrati sulle cose da portare per la bambina, che ci siamo persi il fatto che ogni tanto il rigurgito colpiva anche noi….

La valigie sono pronte, Ludovica è pronta, non ci resta che partire alla volta dell’Olanda.
Questo è stato il nostro Viaggio.

Vieni a trovarci su Instagram: simplecrazyfamily
o sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

 

POTRESTI ANCHE LEGGERE

simplecrazyfamily
Chiudi il menu