Forte Richelieu. Un’escursione nella natura sulle alture di Genova.

Alla scoperta del Forte Richelieu. Una passeggiata a due pasi da Genova, impegnativa, ma che farà sicuramente divertire i vostri bambini.

Siamo in un anno molto particolare e difficile, il Covid_19 e la conseguente pandemia, tra i colori giallo, arancione e rosso, ci hanno portato a scoprire le zone vicino a casa.  L’entroterra del nostro comune.

E’ un sabato d’Aprile soleggiato, di zona arancione, e decidiamo così di andare con le bimbe alla scoperta del Forte Richelieu. Che, tra l’altro, si trova dietro casa. 4 panini, 4 bottigliette d’acqua un po’ di cioccolato, (è da poco passata la Pasqua!), e pronti via che si parte.

Si trova sulla collina dei Camaldoli, a 415 mt sopra il livello del mare, e fa parte di una serie di forti che nel ‘700 erano stati edificati al fine di difendere gli sbocchi sul mare della città. Forte Monteratti, Forte quezzi, Forte di Santa Tecla, Forte San Martino e Forte San Giuliano.

Dove si trova e come raggiungere il Forte Richelieu

Per avere un riferimento più pratico, si trova esattamente sopra il monoblocco dell’ospedale San Martino. Raggiungere il Forte Richelieu è molto semplice.

In macchina prendete come riferimento la rotonda del monoblocco di San Martino, si prosegue verso Borgoratti fino all’incrocio con via Sapeto. Terza strada sulla sinistra dopo un fruttivendolo e un panificio. Si percorre tutta via Sapeto fino alla fine, dove troverete un parcheggio comunale, chiaramente indicato. Ci stanno una trentina di macchine. Noi siamo stati super fortunati, abbiamo trovato posteggio senza alcun problema.

Il Forte Richelieu si può raggiungere anche a piedi senza prendere la macchina. Con l’autobus fino a San Martino e poi sale a piedi. Ma noi, con Camilla di 2 anni e Ludovica di 4 che non ama molto camminare non l’abbiamo presa nemmeno in considerazione. Macchina e via.

Una volta posteggiata la macchina si torna indietro dal parcheggio si passa dalla creuza, (tipica via Genovese molto stretta), e alla fine di questa si prende il primo sentiero sulla destra e comincia la salita.

Il percorso da via Sapeto al forte Richelieu

C’è da dire che la camminata per raggiungere il forte Richelieu da via Sapeto è tutta in salita e, a parte i primi 200/300 metri di percorso, quelli per arrivare alla cisterna d’acqua, è tutta sotto il sole. Quindi noi sconsigliamo vivamente di farla nel periodo estivo o in giornate troppo calde e soleggiate soprattutto con i bambini.

La camminata è molto bella, divisa in due percorsi paralleli, uno per gli escursionisti e l’altro per le MTB. Il panorama che si vede è da cartolina. Si domina Genova dall’alto. La sensazione di libertà e pace la fanno la padrona. Certo con Ludovica che continuava a dire che non ce la faceva più perché le sue gambe erano troppo stanche per camminare, la pace in alcuni tratti è venuta a mancare… Con Camilla è stato più semplice perché lei adora camminare ma appena si stancava saliva a cavallino del papà e via.

Noi ci sentiamo di dire che l’escursione per arrivare al Forte Richelieu è oggettivamente impegnativa. Il percorso tutto in salita è per lo più roccioso, quindi anche più difficile da percorrere rispetto ad una semplice camminata nel bosco come al Lago del Brugneto o il Bosco delle fate. Anche se alla fine questa cosa si è rivelata poi molto divertente per le nostre ragazze.

La camminata con i bambini

Devo ammettere però, ora che abbiamo raggiunto il Forte Richelieu e siamo anche tornati indietro senza troppe lamentele, che le ragazze sono state entrambe davvero molto brave vista la difficoltà del percorso per le loro piccole gambette. E alla fine, tra il racconto di un cavaliere e quello di un pirata, si perché Ludovica aveva deciso che tanti anni fa “nel castello c’erano i pirati che combattevano”, abbiamo raggiunto la vetta. Il fatto di camminare per raggiungere un qualcosa, per le nostre figlie è stato molto stimolante.

Per arrivare al Forte ci abbiamo messo 1 ora e mezza. A tornare a valle, invece, ce la siamo cavata in 1 ora. Quindi impegnativa ma fattibile. Noi ormai siamo senza alcun tipo di marsupio, anche perché nessuna delle due lo ha mai sopportato, ma nel caso sarebbe stata tutta un’altra cosa.

L’escursione al Forte Richelieu ci sentiamo comunque di consigliarla, soprattutto a chi ha bambini più grandicelli, è un’ottima scelta per passare una giornata all’aria aperta senza andare troppo lontano. E’ un’escursione a Genova che si può fare anche in metà giornata quindi un’ottima alternativa per il weekend.

Nonostante la fatica e qualche lamentale il nostro feedback resta comunque positivo oltre ad un’idea per voi per i prossimi weekend Genovesi.

 

Segui le nostre avventure su Instagram: simplecrazyfamily
o sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

simplecrazyfamily
Chiudi il menu