Dinosaur Invasion. Direttamente dall’era Preistorica i dinosauri sono arrivati in città. Mostra entusiasmante per i bambini.

Vi trovate nei pressi di Firenze e i vostri bambini non hanno mai avuto un incontro ravvicinato con un dinosauro? Questo è il luogo che fa per voi. Fedeli riproduzioni in scala 1:1 di questi rettili giganti.

Quest’anno abbiamo deciso di accogliere il nuovo anno a Firenze. Con una coppia di amici, anche loro con due bambini, siamo andati 4 giorni alla “scoperta” di Firenze. Città già vista e rivista ma sempre bellissima. Camminare per le sue vie e le sue piazze inebriandosi di cultura ed architettura è sempre una gioia immensa. Dopo una giornata tra Piazza del Duomo, Ponte Vecchio, Santa Maria Novella e Palazzo vecchio abbiamo deciso che il giorno dopo avremmo fatto qualcosa solo per i bambini. Dopo una giornata di ho fame, sono stanca/o, cavallino, voglio bere, pipì e chi più ne ha più ne metta, l’indomani ci saremmo tutti meritati una giornata più semplice e bimbo friendly. (Ce la meritavamo sicuramente più noi di loro!!!!)

Passeggiando per la città avevamo visto che c’era una mostra sui dinosauri. Proprio in centro a Firenze allora perchè non andarci.

Cos’è Dinosaur Invasion

Direttamente dalla preistoria i dinosauri sono arrivati in città. Prorogata fino al 1 Marzo nella splendida cornice di Firenze. Già avvicinandosi al tendone si sentono da fuori strani versi e rumori, ma difficile immaginare a cosa si andrà incontro. Dopo una prima sala nella quale raccontano qualche cenno storico e culturale dell’era preistorica e dei suoi abitanti, svoltato l’angolo si entra nel vivo.

Grandi, immensi, dinosauri in dimensione reale. Riprodotti in maniera così realistica che ci fanno fare un tuffo nel passato, nell’era nella quale hanno vissuto questi rettili giganti. L’ambientazione è buia e questi animali sono davvero grandi e “urlanti”. L’impatto per Ludovica non è stato dei migliori. Neanche il tempo di entrare e niente, lei voleva uscire. Aveva paura e non voleva né vedere né sentire. La reazione di Camilla è stata più divertente. 10 mesi di scricciolo, dalla comodità del suo passeggino, guardava questi animali che si muovevano con aria di disinteresse e sufficienza. Tra una che aveva paura e l’altra che non gliene fregava nulla, la prima cosa che abbiamo pensato è stata: “Ottima scelta!”

I Dinosauri

I dinosauri, le star di questo spazio storico-interattivo, sono riprodotti in maniera molto ligia rispetto agli esemplari originali. Fedeli riproduzioni in scala 1:1 animate elettronicamente che ci portano alla scoperta di dove e come hanno vissuto loro su questo Pianeta Terra prima del nostro arrivo.

Tra denti aguzzi, artigli, colli lunghi e aperture alari ci si ritroverà faccia a faccia con più di 30 esemplari. Dal famosissimo e gigante T-Rex, passando per il Trceratopo, il Brontosauro, il Velociraptor, arrivando al Pterosauro e al Pteranodonte . Ci sono tutti dai più piccoli ai più grandi, dai quelli più comuni e conosciuti a quelli meno. Tutti riprodotti circondati dal loro ambiente naturale.

Al fianco di ognuno di questi giganti c’è il nome scientifico, il nome con il quale sono più comunemente conosciuti e una breve descrizione delle loro caratteristiche. Oltre peso ed altezza, viene raccontato in che era esatta hanno vissuto, in che zona geografica, per quanti anni e di cosa si nutrivano. Tutto molto interessante anche per noi genitori. Che forse qualcosa avevamo studiato ai tempi delle scuole ma che era finito nel cassettino del dimenticatoio.

La Mostra

La mostra si sviluppa lungo dei corridoi illuminati da una luce soffusa. I dinosauri si attivano nelle loro urla e nei loro movimenti nel momento in cui gli si passa davanti. Essendo una mostra davvero curata e studiata, dove le creature sono state riprodotte a seguito di specifiche indicazioni di un gruppo di paleontologi professionisti, è davvero tutto ben rappresentato. E’ un’esperienza unica per certi versi. Fa davvero strano pensare che questi giganti siano esistiti veramente e per la prima volta possiamo vederli come realmente erano. E’ molto affascinante per grandi e piccini.

Alla fine di questo salto nella preistoria, all’uscita c’è una vasca di sabbia dove poter far giocare i bambini. Dei tavoli in legno dove poter disegnare e colorare i dinosauri, un piccolo angolo merchandise e due dinousauri con i quali poter essere fotografati, (a pagamento).

La nostra impressione

Dopo il “primo quarto d’ora di paura” Ludovica ha preso confidenza e fatto amicizia con questi Dinosauri giganti. Si divertiVa ad andargli incontro e fargli il verso. Era affascinata da quelli grandi che muovevano questo collo lungo lungo o quelli piccolini, più alla sua altezza e poteva guardarli negli occhi.

Se devo essere onesta fino in fondo forse leggermente cara, perché comunque è abbastanza corta. In 2/3 ore si riesce a vedere tutto. Bene e con calma. Avendo anche il tempo alla fine per giocare nell’area allestita per i giochi. Ma per noi ne è valsa la pena perché Ludovica ancora oggi ci chiede di andare a vedere i dinosauri che urlano.

Quindi lei si è comunque divertita e abbiamo passato una mattinata diversa. Nota molto positiva, c’è un grande parcheggio proprio lì davanti quindi nessun problema se volete raggiungerlo con la macchina.

Se siete o passate dalle parti di Firenze e volete fare un qualcosa di diverso, originale e sicuramente sorprendente per i vostri bambini, Dinosaur Invasion è assolutamente consigliata.

Vieni a trovarci su Instagram: simplecrazyfamily
o sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

 

 

POTRESTI ANCHE LEGGERE

simplecrazyfamily
Chiudi il menu