Arrosto al latte. Una ricetta semplice e veloce che a casa nostra, tra adulti e bambini, non delude mai.

L’arrosto al latte è l’evergreen della nostra famiglia da che ho memoria. Odio preparare i dolci, ma adoro preparare i secondi. E quale miglior ricetta di un arrosto? O come lo chiamo io: ‘il re della tavola’.

Gli arrosti sono un piatto molto apprezzato a casa nostra. Mia mamma li fa da sempre e di ogni tipo, ma l’arrosto al latte è quello che ha sempre fatto piu’ spesso. L’arrosto al latte, insieme alla Sabrina, (un arrosto di tacchino farcito), e pochi altri piatti sono il mio Comfort food fin da quando sono bambina. Uno di quei piatti che ho sempre chiesto a mia madre di prepararmi ogni volta che volevo qualcosa di buono. E’ una ricetta davvero gustosa con pochi ingredienti, nessuna preparazione e una cottura che va da se. Dovrete solo ricordarvi di girarlo ogni tanto. Una ricette molto semplice da fare anche per chi non ama cucinare. Ottimo risultato garantito.

E’ un piatto che mi sono portata dietro e che ho sempre cucinato a mio marito. Adesso lo preparo a Ludovica, so che con questo piatto vado sul sicuro perché lo mangia sempre molto volentieri. E nel giro di poco lo mangerà anche Camilla. Le piace molto mettersi a fianco a me, guardare e aiutarmi a cucinarlo, ovviamente a modo suo!! Ho deciso di condividere con voi questa ricetta perché, nonostante si un piatto molto rustico, si adatta bene ad ogni evenienza. Un secondo poco impegnativo, da tutti i giorni, ma che starebbe bene anche su una tavola adibita a festa come Natale, Capodanno o Pasqua.

INGREDIENTI: (per 4 persone)

800 gr di lonza di maiale
400 ml di latte
1 cipolla piccola
1 foglia di alloro
Olio q.b.
Sale q.b.
Farina per infarinare

PREPARAZIONE:

Mettete l’olio in una casseruola e fatelo scaldare bene.

Nel mentre infariniamo bene il pezzo di lonza su tutti i lati.

Una volta che l’olio è bello caldo mettiamo il pezzo di arrosto infarinato a laccare su ogni lato a fiamma vivace. Giratelo solo quando ha raggiunto un bel color bronzo e salatelo.

Una volta colorito su tutti i lati abbassare la fiamma e aggiungere la cipolla tagliata finemente, la foglia di allora e il latte poco alla volta. Fate circa 100 ml. In questo modo la cipolla si stuferà e rilascerà un buon sapore, eliminando il rischio di bruciarla se si facesse il soffritto.

A metà cottura togliete la foglia di alloro.

Tenete presente che per una cottura omogenea io lo tengo 10 minuti per lato. Il tempo totale di cottura varia a seconda del peso del pezzo di carne. In questo caso 40 minuti sono perfetti.

Una volta cotto tagliatelo a fette e servite.

Io generalmente lo servo con le verdure preferite di mia figlia. Broccoli o cavolfiore al vapore se voglio stare sul leggero, altrimenti le classiche e intramontabili patate al forno.

E… Buon appetito!!!

Piccoli suggerimenti:
Si può preparare in giornata, tagliarlo a fette e scaldarlo nel momento che deve essere servito.
Se volete una crema più spumosa e vellutata, frullate con il minipimer il sughetto che si è formato.
Nel caso ci fosse sughetto in abbondanza, è un ottimo condimento per un bel piatto di spaghetti.

Vieni a trovarci su Instagram: simplecrazyfamily
o sulla nostra pagina Facebook: simple crazy family

POTRESTI ANCHE LEGGERE

simplecrazyfamily

Ciao!!! Sono Giorgia, mamma di due bimbe, Ludovica e Camilla. Questo piccolo spazio tutto per me è nato dall’idea di condividere con voi la nostra vita da genitori e le mie passioni tra viaggi e cucina. Nessuna enciclopedia della brava mamma, ma semplicemente le nostre avventure.

CHI SONO
simplecrazyfamily
Chiudi il menu